domenica 23 marzo 2014

Ai "miei" Custodi

Buongiorno Custodi!
Oggi mi sono preso un po’ di riposo. La notte, per me, dopo questi eventi, è quasi sempre bianca.
Questa rappresentazione è stata come una corsa ad ostacoli, ma alla fine li abbiamo superati tutti.
E’ stata molto più faticosa delle volte precedenti, estenuante per certi versi, e priva di certezze fino ai saluti finali. Sono contento, molto contento, ma non sono riuscito a godermi a pieno la straordinaria prova di ieri sera. Anzi, a dire la verità, non vedevo l’ora che tutto finisse il più velocemente possibile.
Spesso, in questi mesi, ho avuto la sensazione che I Custodi fossero abbandonati a se stessi, soprattutto da chi, per primo, doveva credere in loro e sostenerli, quasi fossero un corpo estraneo da sopportare.
Ma al di là dei miei sentimenti personali, niente toglie alla vostra prova di ieri. Siete stati straordinari, direi una prova di carattere, come quei campioni che danno il meglio di sé proprio nel momento giusto, quando c’è bisogno del loro apporto, del loro talento, del loro orgoglio, del loro cuore.
Già ieri sera, a caldo, ci hanno chiesto di ripeterla fra qualche mese. A caldo, rispondo che ci devo pensare.
Vi abbraccio e vi ringrazio per l’ennesima emozione che mi avete fatto vivere.


Nessun commento: